Cerca nel blog

sabato 13 luglio 2013

Gözetleme Kulesi

Addizioni


Film turco del 2012 diretto da Pelin Esmer.

Nihat è stato assunto come guardia forestale per sorvegliare la foresta di Tosya. Nessuno gli dà il cambio, la nebbia che circonda la montagna non lo aiuta a dissolvere la sua tristezza. Seher, fa la hostess in un autobus di linea nella zona di Tosya e nasconde una gravidanza indesiderata. I due sono sempre soli, ma il destino ha deciso diversamente.

Nihat, con un passato tragico alle spalle, cercò nella sua anima l'ultimo soffio vitale, prese il coraggio a due mani, racimolò gli ultimi risparmi e partì alla volta di Tosya, nel distretto di Trabzon, per raggiungere una torre in cima alla montagna, dove avrebbe vissuto in solitudine assoluta per mesi come guardia forestale. Era in cerca di uno scopo, era in cerca di un significato, era in cerca di qualcosa che facesse scomparire il dolore, quello che trovò fu inaspettato.
Seher, con un passato tragico alle spalle, prese il coraggio a due mani e partì alla volta di Tosya, nel distretto di Trabzon, dove avrebbe lavorato come hostess in un autobus e dove avrebbe portato a termine la sua gravidanza indesiderata. Era in cerca di uno scopo, era in cerca di un significato, era in cerca di qualcosa che la portasse a dimenticare la sofferenza, quello che trovò fu inaspettato.
Per uno strano paradosso matematico la somma di due solitudini ogni tanto non produce il risultato che è logico attendersi (una addizione), spesso il risultato è una sottrazione (mezza solitudine).

Bel film turco,  dalla trama lineare, senza arzigogoli, senza troppa retorica, senza manicheismi, semplice, sentito, ben girato. Una meravigliosa foresta fa da sfondo ad una storia di umanità dolente, ma capace ancora di solidarietà e di altruismo.

8/10
 Gözetleme Kulesi
(2012) on IMDb


musica appropriata: Samba Touré - Be Ki Don

7 commenti:

  1. Combinazione l'hai visto con i sub ita, oppure come me ti sei dovuto accontentare di quelli in inglese?
    Comunque bello, il momento dello sgravo poi è veramente tosto, come anche il finale nel bosco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, faccio molta fatica a seguire un film con i sub in inglese. Sto studiando, comunque, perché con questo limite perdo tantissimi film che meriterebbero.
      Di questo film ci sono in rete i sub italiani, per fortuna.
      Il finale è molto bello, sono d'accordo.

      Elimina
  2. mi sembra brutto non vederlo:)

    RispondiElimina
  3. "Per uno strano paradosso matematico la somma di due solitudini ogni tanto non produce il risultato che è logico attendersi (una addizione), spesso il risultato è una sottrazione (mezza solitudine)."

    Inquietante... Come sai, ho le mie difficoltà coi film turchi, ma tu continui a tirar fuori queste chicche che, effettivamente, sembra brutto anche a me non vederle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strana la tua avversione per i film turchi: è una cinematografia molto interessante, grandi registi (uno per tutti, Reha Erdem). Non so se questo possa davvero piacerti, lo spero, comunque.

      Elimina